TONY LEVIN’s
STICK MEN

Tony Levin, chapman stick; Markus Reuter, chitarra; Pat Mastelotto, batteria;
TONY LEVIN’s <br> STICK MEN
Giovedì 16 Nov
H 21:00
Teatro Studio

Tony Levin e Pat Mastelotto, rispettivamente il bassista ed il batterista della storica band King Crimson per diverse decadi, hanno riportato l’influenza di questa esperienza in tutto il loro modo di fare musica. Tra le innumerevoli collaborazioni di Levin con artisti di fama internazionale, i quali hanno contribuito a renderlo uno dei più grandi bassisti nella storia della musica rock e progressive, si possono citare Lou Reed per l’album “Berlin” e  Paul Simon per il disco “Still Crazy After All These Years”, oltre a Peter Gabriel per il primo studio album del ’77.  A Levin è affidato il Chapman Stick, da cui il gruppo prende il nome, che avendo sia le corde del basso che quelle della chitarra funziona come due strumenti in uno. Anche Markus Reuter si esibisce con una touch guitar da lui stesso disegnata, ancora una volta in grado di coprire una gamma di suoni molto più ampia rispetto ad un basso o ad una semplice chitarra. In questo contesto la batteria di Mastelotto è fornita non solo con il kit acustico ma anche con un setup elettronico unico, permettendogli di aggiungere loop, sample, percussioni e molto altro.

Apre il concerto Marco Machera, compositore, cantante, chitarrista, ha collaborato con il compositore italiano Teho Teardo, il chitarrista Paul Gilbert, la cantante Chrysta Bell. 
Ha frequentato per due anni consecutivi il workshop “Three of a Perfect Pair” negli Stati Uniti, sotto la guida dei musicisti Adrian Belew, Tony Levin e Pat Mastelotto. Ha aperto i
concerti di vari artisti internazionali, tra cui Marillion, Stick Men, O.R.k.