Kekko Fornarelli: ANTHROPOCENE

Kekko Fornarelli, pianoforte, hybryd piano, sintetizzatori, elettronica; Stefano De Vivo, chitarra elettrica, sintetizzatori, elettronica: Serena Spedicato, voce; Leo Gadaleta, Silvia Grasso, Davide Terenzio, Gaetano Simone, quartetto d’archi; Proiezioni visive a cura di Pit Campanella
Kekko Fornarelli: ANTHROPOCENE
Lunedì 14
ore 21
Sala Petrassi

Anthropocene In un mondo nuovo, creato con l’utilizzo delle nuove tecnologie digitali, il crossover di Kekko Fornarelli si unisce agli scenari della video-arte, in una performance in cui tutto si trasforma, dove ogni nota ha la sua manifestazione. L’obiettivo è quello di offrire una parentesi di riflessione riguardo alle azioni umane in relazione alla costante ricerca della propria identità attraverso la memoria, che induce alla riflessione sulla vita, sul tempo e sul ruolo dell’arte. E’ un viaggio tra realtà e immaginazione, una riflessione sul ruolo che l’uomo ha all’interno della società, dei rapporti umani, dell’impatto nei confronti della natura, tra metamorfosi, cambiamento, reazione ed espressione. È come varcare la soglia del tempo, per tornare ad essere se stessi, diversi, migliori. Anthropocene è un progetto scritto da Kekko Fornarelli e Valerio Palasciano, caratterizzato da una performance live in un set immersivo che unisce le sonorità del musicista e compositore di fama internazionale e la realtà virtuale della video-arte, nella quale le immagini sono il risultato dell’attualizzazione di algoritmi.

Biglietto € 25